Prenota ora

Telefono: +39 02 29533412

Guida al Pilates

HOME > Pilates > Guida al Pilates

Di France Carp e Shirley Coillot – Morellini Editore

PERCHÈ IL PILATES È DIVERSO DALLA GINNASTICA DINAMICA

GINNASTICA TRADIZIONALE:

  • 1. La ginnastica tradizionale funziona quando si suda molto e i muscoli “bruciano”.
  • 2. La ginnastica classica viene praticata con un grande dispendio di energia: quando si termina una lezione, si avverte un senso di fatica.
  • 3. Nella ginnastica solitamente praticata, il lavoro si concentra su un muscolo specifico, per poi passare a un altro e a un altro ancora.
  • 4. Nella ginnastica, quando si ha mal di schiena, è meglio evitare alcuni esercizi.
  • 5. Nella ginnastica dinamica, ciò che conta è sollecitare la muscolatura visibile per scolpire la silhouette.
PILATES:

  • 1. Nel pilates tutto il lavoro si svolge senza fatica e senza dolore.
  • 2. Il pilates è l'elogio della lentezza e del controllo del corpo, grazie a una tecnica di respirazione specifica che consente di ottimizzare ogni movimento e di rilassarsi.
  • 3. Nel pilates si fa lavorare tutto il corpo in ogni momento della lezione.
  • 4. Nel pilates si può fare tutto. La postura corretta allevia persino alcune tensioni e dolori dorsali.
  • 5. Nel pilates, si rafforzano i muscoli profondi, garantendo così al corpo forza ed equilibrio, modellando al contempo un profilo sodo e slanciato.

Come iniziare a fare attività fisica senza fatica

GINNASTICA TRADIZIONALE:

  • 1. Nella ginnastica classica, i primi risultati sono visibili dopo qualche mese.
  • 2. Nella ginnastica dinamica, si fanno lavorare gli addominali con esercizi spesso traumatizzanti per la schiena.
  • 3. Nella ginnastica tradizionale, il lavoro dura il tempo di una lezione.
  • 4. Nella ginnastica classica, ci si occupa prevalentemente del corpo.
  • 5. Nella ginnastica dinamica, si sceglie un corso adatto al proprio livello di preparazione fisica.
PILATES:

  • 1. Nel pilates, i vantaggi si fanno sentire nel giro di poche lezioni.
  • 2. Nel pilates, gli addominali vengono fatti lavorare con delicatezza per tutta la durata della lezione, salvaguardando la schiena.
  • 3. Nel pilates, gli effetti vanno oltre la durata della lezione: in breve tempo, perdere le cattive abitudini posturali diventa un automatismo perchè il corpo viene sollecitato costantemente.
  • 4. Nel pilates, corpo e mente progrediscono di pari passo: la capacità di concentrazione e il tono dell'umore migliorano e si contribuisce alla riduzione dello stress.
  • 5. Nel pilates, il soggetto diventa coach di se stesso. Gli esercizi sono aperti a tutti, indipendentemente dal livello del singolo. È inoltre possibile decidere quando aggiungere una difficoltà supplementare all’esercizio di base.

IL MIO PROGRAMMA PILATES

schiena addominali cosce/glutei braccia/spalle
Pigra oberata dagli impegni Seduta davanti al pc in ufficio: la trottola In auto: l'asse In piedi aspettando l'autobus: il dondolo Nella vasca da bagno: il tuffo
Super-pigra Sdraiata sul letto: il nuotatore Sdraiata sul divano: il triangolo Sdraiata sul letto: il ponte Sdraiata sul letto: il laser
Fan degli accessori Con la stability-ball: il tridente Con la stability-ball: l'appoggio teso Con la fascia elastica: le cesoie Con il cerchio magico: la fisarmonica
Miss botta di stanchezza Rilassamento alla sera: la ballerina Dopo colazione, per la digestione: la capriola Al mattino, per essere in forma: i cerchi Al mattino, per essere in forma: lo stantuffo
Pigra che ama la compagnia La posizione del dragone cinese Gioco della palla Lo specchio Il bambù
Per… …l'equilibrio …la concentrazione …la pancia flaccida …il mal di schiena
Se bisognasse farne solo uno la ola lo stelo la sedia l’arrotolamento della schiena
Per… …il perineo …il bacino …le cosce e i glutei …la schiena
Siete incinte lo schiacciamento della palla l’oscillazione delle anche la rotazione o il sollevamento della gamba con appoggio al muro la capovolta



Visto? Potete davvero sbizzarrirvi a preparare un sacco di sedute diverse.
In questo modo, nessuna routine, solo divertimento!